il cortile delle storie stravaganti

Giovedì 14 e Venerdì 15 Luglio 2022 si conclude il laboratorio annuale del

Centro Teatro Universitario di Ferrara Linguaggi dell’attore e del teatro,

con la presentazione dello spettacolo itinerante di narrazione Il cortile delle storie stravaganti,

tratto dai racconti di Stefano Benni e diretto da Michalis Traitsis

con gli allievi del laboratorio “Linguaggi dell’attore e del teatro” del Centro Teatro Universitario:

Rebecca Antolloni, Michela Arcidiacono, Francesca Ciudino, Giuseppe Cota,

Antonio Grieco, Giacomo Ippolito, Davide Lisi, Anna Marcon, Teresa Nicolucci,

Gaetano Palladino, Andrea Scutti, Lorenzo Trevisani 

Giovedì 14, Venerdì 15 luglio 2022 – ore 20.30

Centro Teatro Universitario di Ferrara (via Savonarola 19, Ferrara)

ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria: ctu@unife.it – 328 8120452

Lo spettacolo è tratto dalla raccolta di racconti Il bar sotto il mare di Stefano Benni, autore dal linguaggio comico e complesso ad un tempo, che consente una lettura a più livelli: racconti variegati fatti di giochi linguistici, con personaggi e ambientazioni inverosimili, imbevuti di satira, comicità e fantasia. Un’immaginifica raccolta di storie che offre un’amara riflessione sulla contemporaneità.

Nello spettacolo teatrale si cerca di dare una forma scenica a questi racconti che descrivono l’animo umano con leggerezza e ironia, come rappresentazioni poliedriche sull’ambiguità della vita, fugaci incursioni nell’inconscio. Il cortile delle storie stravaganti è un luogo misterioso, in cui tutto può accadere, un “rifugio” per strani avventori e per le loro storie impossibili, come i racconti di Sompazzo il paese più bugiardo del mondo, l’amore tra Pronto Soccorso e Beauty Case, il mitico duello tra Achille ed Ettore, l’eroica traversata dei vecchietti, gli intrecci amorosi del dio Amikinont’amanonamikit’ama, la leggenda della chitarra magica, la sventura della fatale Nastassia, l’incubo dell’autogrill dell’orrore, i capricci del folletto delle brutte figure, l’indimenticabile pornosabato del cinema Splendor.

Un luogo in cui realtà e fantasia si mescolano, senza che il confine tra l’una e l’altra sia ben visibile.

“Noi veniamo qui per ogni nostro bisogno.

Veniamo qui quando abbiamo fame, oppure quando abbiamo sete.

Veniamo quando siamo felici, per festeggiare, e quando siamo tristi, per tenere il broncio.

Veniamo dopo i matrimoni e i funerali, a prendere qualcosa per calmarci i nervi, e appena prima, per farci coraggio.

Veniamo quando non sappiamo di cosa abbiamo bisogno, nella speranza che qualcuno ce lo dica.

Veniamo in cerca d’amore, o di guai.

Veniamo soprattutto quando abbiamo bisogno di essere ritrovati.

Tutti quanti abbiamo bisogno di essere ritrovati.

E quale modo migliore che ascoltare e raccontare storie!”

Locandina Il cortile delle storie stravaganti

Previous Post